Tornado

I tornado vengono classificati in base ai danni che producono su una scala che va da 0 a 5; la 
scala Enhanced Fuijta

EF0 Danni leggeri. Alcuni danni ai comignoli e caduta di rami, cartelli stradali divelti. Con venti che vanno da 105 a 137 KM/h

EF1 Danni moderati. Asportazione di tegole; danneggiamento di case prefabbricate; auto fuori strada. Con venti che vanno da 138 a 178 KM/h

EF2 Danni considerevoli. Scoperchiamento di tetti; distruzione di case prefabbricate; ribaltamento di camion; sradicamento di grossi alberi; sollevamento di auto da terra. Con venti che vanno da 179 a 218 KM/h

EF3 Danni gravi. Asportazione tegole o abbattimento di muri di case in mattoni; ribaltamento di treni; sradicamento di alberi anche in boschi e foreste; sollevamento di auto pesanti dal terreno. Con venti che vanno da 219 a 266 KM/h

EF4 Danni devastanti. Distruzione totale di case in mattoni. ; strutture con deboli fondazioni scagliate a grande distanza; sollevamento totale di auto ad alta velocità. Con venti che vanno da 267 a 322 KM/h

EF5 Danni incredibili. Case sollevate dalle fondamenta e scaraventate talmente lontano da essere disintegrate; automobili scaraventate in aria come missili per oltre 100 metri; alberi sradicati. Con venti che vanno oltre i 323 KM/h

Sono stati registrati degli EF5 negli USA con venti oltre i 500 KM/h come nel caso del famoso e devastante EF5 del 3 maggio 1999 che devastò Oklahoma e Kansas. Quel giorno nelle pianure degli Stati Uniti si registrarono ben 74 tornado in 21 ore; ci furono 46 morti, 800 feriti e circa 8000 case danneggiate o distrutte.

 

Letture e testi consigliati